top of page

La Prima Impressione

Quando incontriamo qualcuno per la prima volta, può capitare che quest’ultima, ci possa sembrare più simpatica di qualcun’altra, mentre alcune, possono risultare meno piacevoli.

Questa è: LA PRIMA BUONA IMPRESSIONE.


Una delle Regole fondamentali del Galateo per esempio, prescrive di evitare gesti e toni di voce eccessivamente pronunciati. Tuttavia, può risultare complesso controllare questi aspetti della comunicazione non verbale. Quindi, come dovremmo comportarci?

È indiscutibile che nel corso del tempo le Buone Maniere abbiano subito delle evoluzioni, adeguandosi al contesto dell'epoca moderna. In confronto al passato, è evidente una diminuzione dell'attenzione nei confronti di comportamenti quali l'educazione e il rispetto, con una tendenza a favorire atteggiamenti meno raffinati e appropriati.

È risaputo che le prime impressioni giocano un ruolo di rilievo. In genere, la maggior parte delle persone, forma un'opinione nei primi istanti del primo incontro. Pertanto, è cruciale suscitare una prima impressione positiva fin dall'inizio.

Adottando tali consigli, si può certamente conseguire una presentazione che lasci un ricordo favorevole nelle menti delle persone che si incontrano.


1. Sorridi! Un sorriso sincero può fare miracoli. Mostra che sei felice di incontrare la persona con cui stai parlando.

2. Usa il contatto visivo. Guarda negli occhi la persona mentre parli. Questo dimostra che hai fiducia e sei interessato a quello che dicono.

3. Vestiti in modo appropriato. L'abbigliamento dovrebbe essere adeguato all'occasione e al contesto in cui ti trovi.

4. Sii puntuale. Arrivare tardi può essere considerato scortese e poco professionale.

5. Utilizza le Buone Maniere. Sii educato e rispettoso. Utilizza parole come "per favore" e "grazie".

6. Sii te stesso. Non cercare di essere qualcun altro. Sii autentico e sincero.Un tempo, l'educazione veniva insegnata sia a scuola che a casa, enfatizzando principi come il "SAPERE COMPORTARSI".


Tuttavia, oggi, con la diffusione degli smartphone, ci troviamo spesso ad agire come gladiatori nell'arena, manifestando sicurezza e talvolta arroganza, poiché l'era digitale, ha abbassato le barriere della confidenza. È frequente l'uso informale del "TU", il che comporta una concessione eccessiva di confidenza a persone sconosciute. Questo comportamento spesso non contribuisce a lasciare una buona impressione di sé stessi. Come si suol dire, "la confidenza toglie la reverenza".

Secondo Albert Mehrabian, professore di psicologia dell’Università della California, la parola comunica il 7% del suo significato, il tono di voce il 38% e il linguaggio del corpo il 55%. Conoscere il linguaggio del corpo è dunque essenziale, se si è intenzionati ad essere un buon comunicatore.

Interpretare i Gesti del Corpo

Fai caso a come si muove il tuo interlocutore,se tiene le braccia conserte o sui fianchi. Ti guarda negli occhi o invece distoglie lo sguardo? Si avvicina a te o fa dei passi indietro?

I movimenti del corpo ci dicono molto sulla loro sicurezza o su un eventuale nervosismo latente. Scopriamo insieme a grandi linee, cos’è il linguaggio del corpo.

Il linguaggio del corpo

Il linguaggio del corpo, è una forma di comunicazione non verbale, che può essere utilizzata per esprimere emozioni, pensieri e sentimenti. Mentre la comunicazione verbale, si riferisce alle parole che usiamo per comunicare.

In poche parole: il linguaggio del corpo, si riferisce a come utilizziamo il nostro corpo per comunicare, e possono essere utilizzati come la postura, la gestualità, lo sguardo, il tono della voce e l'espressione facciale.


Ad esempio:

  • una persona che sta in piedi con le spalle curve, può essere interpretata come insicura o poco interessata

  • mentre una persona che si siede dritta con le braccia incrociate, può essere interpretata come chiusa o difensiva


Anche il tono della voce e l'espressione facciale possono essere utilizzati per comunicare emozioni e sentimenti.


Ad esempio:

  • un tono di voce deciso e un sorriso, possono indicare entusiasmo

  • mentre un tono di voce basso e una faccia seria, possono indicare tristezza o preoccupazione.


Avere familiarità e comprendere il linguaggio del corpo, si rivela vantaggioso in diverse circostanze, che si tratti di un colloquio di lavoro, di un'interazione sociale o di una conversazione quotidiana. La capacità di interpretare i segnali non verbali degli altri, può contribuire al miglioramento delle relazioni e alla prevenzione di possibili malintesi.

Cura Personale – Grooming

L'attenzione personale, è il fondamento della nostra immagine, ed è un aspetto molto importante dell'Etichetta, poiché ciò che indossiamo e come ci presentiamo agli altri, dice molto su di noi stessi. Innanzitutto, è importante avere una buona igiene personale, come lavarsi regolarmente e prendersi cura dei capelli e delle unghie.


Quante volte ci capita di incrociare per strada persone con scarsa igiene personale e abbigliamento trasandato? Non intendiamo giudicare nessuno, ma è un fatto oggettivo, che difficilmente saremo portati a instaurare relazioni con persone che non prestano cura al proprio aspetto.

Mantenere una buona igiene e un aspetto curato, non solo rappresenta un segno di rispetto verso se stessi, ma anche verso coloro che ci circondano. Inoltre, è sempre consigliabile vestirsi in modo adeguato per ogni occasione, prestando attenzione agli accessori come borse, scarpe e gioielli, che dovrebbero essere scelti con cura e in armonia con il nostro outfit.


Ti è mai capitato, momenti in cui, utilizzando un ascensore, si percepiscono odori sgradevoli? La regolarità delle docce giornaliere è essenziale, senza necessariamente richiedere lunghe ore di permanenza sotto l'acqua. Un'igiene personale quotidiana, che non necessita di eccessi, è sufficiente. È altrettanto importante mantenere i capelli puliti e ordinati, le mani dovranno essere ben curate, evitando unghie sporche o rovinate. La sensazione di dare la mano a qualcuno, può risultare sgradevole se le mani sono appiccicose, ruvide o poco curate.In sintesi, è fondamentale comprendere quanto le mani siano un importante strumento comunicativo.

Una stretta di mano morbida e ben curata, non solo offre una piacevole esperienza di incontro, ma contribuisce a una percezione positiva della persona, evitando eventuali preoccupazioni riguardo a una successiva pulizia delle mani.


saba wesser galateo regole di stile libro

Testi dal mio libro 'Regole di Stile - Il Nuovo Galateo Contemporaneo', vietata la riproduzione. Acquistalo in tutte le librerie d'Italia per saperne di più!


Comments


Commenting has been turned off.
bottom of page